Mercoledì 26 Aprile 2017
Mercoledì

26
Aprile 2017

Pensiero:

Un Viaggio è sempre una scoperta, prima di luoghi nuovi è la scoperta di cio’ che i luoghi nuovi fanno alla tua mente e al tuo cuore. Viaggiare è sempre, in qualche forma, esplorare se stessi.   (Stephen Littleword)

San Cleto (Anacleto) Papa

m. 88

Terzo papa dopo Pietro e Lino, Anacleto ebbe un singolare destino: sdoppiato in due persone distinte, Cleto e Anacleto, aveva due feste diverse nel Martirologio Romano, una quella odierna, l'altra il 13 luglio.
L'errore sembra sia dovuto a un antico copista che stilando una lista dei papi inserì entrambi i nomi.

Cleto in realtà è solo un abbreviativo. Studi moderni, poi, hanno chiarito l'equivoco. Sulla base degli studi del Duchesne, infatti, l'orientamento attuale è che Anacleto e Cleto siano una sola persona: perciò la Congregazione dei riti nel 1960 abolì la festa del 13 luglio, lasciando solo quella del 26 aprile.

Pochi i dati biografici di questo pontefice (ritratto qui a alto con il Pallio nella forma antica, la stessa usata domenica da Benedetto XVI durante la Messa di inizio pontificato).
Di origine ateniese, fu papa dal 79 al 90, e si rese benemerito per aver edificato una «memoria», un sepolcro a san Pietro, presso il quale fu poi sepolto egli stesso.

Altro personaggio con cui in passato si è confuso Anacleto è anche Marcellino, che però fu papa quasi due secoli più tardi e il cui martirio sembra fu aggiunto per motivi apologetici.
 

Quizzando:

Si può vedere, ma non toccare, cos'è?


Soluzione al quiz di ieri:

Quando sono con i miei fratelli e sorelle sono rosso.
Quando mi dai uno scatto contro un qualcosa di rosso e ruvido divento giallo.
Quando mi soffi divento nero.
Cosa sono?
R: Un fiammifero

Oggi avvenne:


1986: disastro della centrale nucleare di Chernobyl in Unione Sovietica.
E' il più grande disastro ecologico del secolo. Ancora oggi circa 500.000 bambini vivono in condizioni di pericolo ed è alta l'incidenza di tumori e malformazioni sugli abitanti delle zone colpite.


Terminata la Pasqua ci si trova spesso a dover gestire quantità ingenti di cioccolato rimasto dalle tante uova di Pasqua ricevute: fondente, al latte, al Kinder, con le nocciole e così via. Ecco un'idea per consumare il cioccolato delle uova Kinder.

BISCOTTI AL CIOCCOLATO KINDER

Ingredienti
  • 2 uova
  • 300 gr di farina
  • 40 gr di cacao
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente
  • 110 gr di zucchero
  • 90 gr di uova kinder
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • Tempo Preparazione:
    20 minuti
  • Tempo Cottura:
    15 minuti
  • Tempo Riposo:
    30 minuti
  • Difficolta:
    Facilissima
Mescolate la farina con lo zucchero, il cacao e il lievito, quindi aggiungete il burro a dadini e impastate con la punta delle dita. A questo punto aggiungete anche le uova una alla volta e amalgamate bene. Formate una palla con l’impasto, copritela con la pellicola e mettete a riposare in frigo per circa mezz’ora.
Nel frattempo riducete la cioccolata Kinder in pezzi piccoli.
Riprendete l’impasto, prelevatene delle palline e ricavateci un un piccolo incavo all’interno. Riempitelo con alcuni pezzetti di cioccolata. Chiudete l’incavo con un pezzo di pasta frolla e richiudete la pallina.
Continuate a formare palline fino ad esaurimento dell’impasto. Disponete tutti i biscotti schiacciandoli leggermente su una teglia ricoperta di carta forno e cuocete in forno a 180 °C per 15 minuti.
Sfornate i biscotti al cioccolato Kinder e fateli raffreddare su una gratella prima di consumarli.








 
Oggi 26 Aprile
Ieri 25 Aprile
24 Aprile
23 Aprile
22 Aprile
21 Aprile
20 Aprile
19 Aprile

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it