Lunedi 27 Febbraio 2017
Lunedi

27
Febbraio 2017

Aforisma:

La verità è sempre la correzione di un errore, e quindi l'errore fa parte della verità. (Giuseppe Prezzolini)

Sant' Onorina Martire


Non si hanno molte notizie, anzi quelle che esistono sono pure incerte. Una prima tradizione conservata nella diocesi di Rouen, narra che Onorina detta di Normandia, subì il martirio per mano dei pagani, sotto Diocleziano (243-313) a Mélamare tra Lillebonne e Harfleur; il suo corpo fu gettato nella Senna e si sarebbe arenato a Graville, dove venne raccolto dai cristiani e sepolto nella tomba, che divenne il punto di inizio del suo culto. 

Un’altra tradizione la dice martirizzata a Coulonces, vicino alle due odierne parrocchie a lei dedicate. Nell’876, sotto la minaccia delle invasioni normanne, i monaci che custodivano le reliquie della martire, le trasferirono più all’interno, alla confluenza della Senna con l’Oise, deponendole nella cappella della fortezza. 

Il 21 giugno 1082, dietro l’assedio di Conflans e distrutto il castello, i monaci decisero di costruire una chiesa fuori della cinta muraria, dedicata a santa Onorina, le cui reliquie vi furono trasportate solennemente alla presenza del vescovo di Parigi. 

Negli anni 1250, 1619 e 1752 vi furono effettuate altre ricognizioni delle stesse; una Confraternita, costituitasi in suo onore, ottenne nel 1690 speciali indulgenze. 

S. Onorina è patrona dei marinai battellieri, da quando Conflans è diventato il porto di arrivo dei rimorchiatori che lavorano sui fiumi e canali francesi e in cui è ancorato il rimorchiatore-cappella che è la base dei cappellani dei battellieri francesi. 

La festa di s. Onorina si celebra il 27 febbraio, in almeno sette diocesi francesi fra cui Versailles. 


Quizzando:

Il Recioto è un vino italiano di quale regione?



Soluzione al quiz di ieri:

Nel film "Il papà di Giovanna" di Pupi Avati da chi è impersonato il padre della protagonista?
R: Silvio Orlando

Oggi avvenne:


2010: Ai Giochi Olimpici invernali di Vancouver 2010, lo sciatore azzurro Giuliano Razzoli vince la medaglia d’oro dello slalom speciale.
Con questo risultato il titolo di campione olimpico in slalom è tornato in Italia 22 anni dopo la vittoria di Alberto Tomba a Calgary 1988.



PRIMO MOVIMENTO, Allegro.

Non lontano dalle cascate del Niagara, anno 1902.

Interno di una baracca povera, incasinata ma dignitosa.

Un uomo sdraiato sul letto. Non sta necessariamente dormendo. È lì, tranquillo.

Bussano alla porta.

Incipit tratto da:
Smith&Wesson
di Alessandro Baricco

 







 
Oggi 27 Febbraio
Ieri 26 Febbraio
25 Febbraio
24 Febbraio
23 Febbraio
22 Febbraio
21 Febbraio
20 Febbraio

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it