Mercoledì 24 Ottobre 2018
Lunedi

13
Agosto 2018

Massima:

La felicità non dipende da quello che ci manca, ma dal buon uso che facciamo di quello che abbiamo. (Thomas Handy )

Sant' Ippolito Sacerdote e martire

m. 235

Nel 230, durante l'impero di Alessandro Severo, la cui tolleranza in fatto di religione permise alla Chiesa di riorganizzarsi, venne eletto Papa Ponziano.
Ma proprio in questa parentesi di pace avvenne nella Chiesa di Roma la prima funesta scissione che contrappose al legittimo pontefice un antipapa, nella persona di quell' Ippolito, restituito da un provvidenziale martirio all'unità e alla santità.

Ippolito, sacerdote, colto e austero, era giunto ad accusare di eresia lo stesso pontefice San Zefirino e il diacono Callisto, e quando quest'ultimo fu eletto papa nel 217, si ribellò, accettando di essere lui stesso invalidamente eletto dai suoi partigiani. Si mantenne nello scisma anche durante il pontificato di San Urbano I e di San Ponziano.

Intanto l'imperatore Alessandro Severo veniva ucciso in Germania.
Gli subentrava il trace Massimino, più duro nei confronti dei cristiani.
Trovandosi di fronte a una Chiesa con due capi, spedì entrambi ai lavori forzati in una miniera della Sardegna. Ponziano rinunciò al pontificato.
A succedergli fu Antero, che governò la Chiesa solo per 40 giorni.
Ippolito morì nel 235.
 

Quizzando:

Di che nazionalità era Niccolò Copernico?



Soluzione al quiz di ieri:

Due riviste costano complessivamente 1000 lire: una costa 500 lire più dell'altra quanto costano rispettivamente le due riviste?


R: Lire 750  e lire 250

Oggi avvenne:


1961: il governo della Germania Est fa erigere il muro di Berlino, considerato uno dei più grandi simboli della Cortina di ferro, la linea di confine che divise l'Europa in due zone separate di influenza politica dalla fine della seconda guerra mondiale alla fine della guerra fredda.


Generale

Dove si gioca: si gioca in grandi spazi all'aperto, come prati, boschi, cortili o strade senza auto.

In quanti si gioca: si gioca in tanti, divisi in due squadre. Più si è meglio è…

Scopo del gioco: lo scopo del gioco è di andare a prendere la bandiera del gruppo avversario per portarla nel proprio campo. Il campo non è diviso in due ma è libero. Ogni giocatore riceve un biglietto di carta con scritto il proprio "grado" e ruolo, che dovrà rivelare all'avversario (e solo a lui, oltre che ai compagni) solo se toccato (o se lui tocca l'altro).
Il ruolo più importante è generale, perché uccide tutti gli altri.

Seguono poi gli altri numeri (da 1 in su, quanti sono i giocatori rimasti), e il numero più basso uccide il più alto (cioè il numero 1uccide il 4, il 7 uccide il 18 ecc.).
Tutti i numeri sono uccisi dal generale. C'è poi una spia, che è uccisa da tutti i numeri ma è l'unica che uccide il generale. Chi viene ucciso non può assolutamente parlare con nessuno dicendo che ruolo aveva chi l'ha ucciso; se due giocatori dello stesso ruolo si toccano, vanno a toccare ognuno la propria bandiera.








 
Oggi 24 Ottobre
Ieri 23 Ottobre
22 Ottobre
21 Ottobre
20 Ottobre
19 Ottobre
18 Ottobre
17 Ottobre

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it