Mercoledì 27 Maggio 2020
Mercoledì

12
Febbraio 2020

Aforisma:

Il destino mescola le carte e noi giochiamo.   (Arthur Schopenhauer)

San Damiano di Roma martire


Fara Novarese, centro situato lungo la strada che collega la Valsesia a Novara ai piedi della collina morenica che giunge fino a Briona, venera, con grande devozione, come suo santo patrono San Damiano.
Le sue reliquie furono donate alla comunità dal sacerdote don Francesco Maria Solari, originario di Borgomanero e nipote del parroco di Fara don Marc’Antonio Solari, egli per qualche anno svolse il suo ministero pastorale come cappellano a servizio di don Francesco Marescotti.

Successivamente, non si conosce con precisione per quale motivo, il sacerdote si trasferì a Roma dove, in due occasioni differenti, ricevette il dono di diverse reliquie di corpi santi, che furono poi da lui stesso destinati alla sua diocesi.
Il 10 novembre 1647, su mandato del vescovo Alessandro Vittrizio, collaboratore del cardinal vicario dell’Urbe Ginetti, furono consegnate al Solari alcune reliquie e l’intero corpo santo di Damiano, provenienti, come anche quelle ricevute il 19 gennaio 1650 per mano del religioso cappuccino Fra Angelo da Borgomanero, dalla catacomba di Calepodio.

Tutti i resti ossei furono fatti pervenire, il 14 febbraio 1650, alla curia diocesana di Novara per l’ufficiale riconoscimento canonico, che venne compiuto da Monsignor Gabriele Tornielli vicario generale del vescovo Antonio Tornielli, in vista della loro traslazione alla chiesa di Fara, cui per volontà di don Solari erano stati donati.

La comunità farese ha avuto particolare venerazione nei confronti di Damiano, che tutt’ora festeggia due volte l’anno: il 12 febbraio, per l’identificazione di cui si è parlato e la prima domenica di luglio, in ricordo dell’arrivo della reliquia in paese.

Quizzando:

Produce sempre un interesse passivo


Soluzione al quiz di ieri:

Anche quando è pesante non te la togli
R: La testa

Oggi avvenne:


1924: Rhapsody in Blue, composta da George Gershwin, viene eseguita per la prima volta in concerto nella Aeolian Hall a New York dall'orchestra di Paul Whiteman con Gershwin al piano.
Il titolo originale American Rhapsody fu cambiato in Rhapsody in Blue su suggerimento del fratello di George, Ira Gershwin





 
Oggi 27 Maggio
Ieri 26 Maggio
25 Maggio
24 Maggio
23 Maggio
22 Maggio
21 Maggio
20 Maggio

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it