Lunedi 23 Ottobre 2017
Venerdì

6
Ottobre 2017

Massima:

Vivi come se dovessi morire domani. Impara come se dovessi vivere per sempre.   (M. Gandhi)

San Bruno (Brunone) Sacerdote e monaco

Colonia (Germania), intorno al 1030 - Serra San Bruno (Vibo Valentia), 6 ottobre 1101

Nato in Germania nel 1030 e vissuto poi tra il suo Paese, la Francia e l'Italia, dove morì nel 1101, Bruno o Brunone, professore di teologia e filosofia, sceglie ben presto la strada della vita eremitica. Trova così sei compagni che la pensano come lui e il vescovo Ugo di Grenoble li aiuta a stabilirsi in una località selvaggia detta «chartusia» (chartreuse in francese).

Lì si costruiscono un ambiente per la preghiera comune, e sette baracche dove ciascuno vive pregando e lavorando: una vita da eremiti, con momenti comunitari. Quando Bruno insegnava a Reims, uno dei suoi allievi era il benedettino Oddone di Châtillon.

Nel 1090 se lo ritrova papa col nome di Urbano II, che lo sceglie come consigliere.
Ottiene da lui riconoscimento e autonomia per il monastero fondato presso Grenoble, poi noto come Grande Chartreuse.
In Calabria nella Foresta della Torre (ora in provincia di Vibo Valentia) fonda una nuova comunità. Più tardi, a poca distanza, costruirà un altro monastero per la vita comunitaria. È il luogo accanto al quale sorgeranno poi le prime case dell'attuale Serra San Bruno.

Quizzando:

Qual è il nome della penisola francese sulla Manica col porto di Cherbourg?



Soluzione al quiz di ieri:

Che cosa inventò Evangelista Torricelli?

R: Il barometro

Oggi avvenne:


1924: Comincia la storia della radio in Italia.
La voce della violinista Ines Donarelli, alle 21:00, annuncia l'inizio delle trasmissioni con l'esecuzione del concerto inaugurale.
La radio viene usata da subito come strumento di propaganda, facendo leva anche sulla scarsa propensione alla lettura degli italiani e l'alto tasso di analfabetismo.


Fettuccine di farina di castagne con sugo di cipolle: come preparare la pasta in casa

44851

1) Per preparare le fettuccine di farina di castagne in casa, mescola la farina di castagne a quella di tipo 00 e aggiungi un pizzico di sale, poi disponila a fontana sul piano di lavoro e unisci al centro le uova, il latte e l’olio extravergine d’oliva. Sbatti le uova con una forchetta e incorpora la farina fino a ottenere un composto abbastanza corposo. A questo punto lavoralo con le mani per qualche minuto e una volta ottenuta una pasta liscia ed elastica lascia riposare per 10 o 15 minuti. Qualora la pasta fosse troppo morbida aggiungi altra farina.

2) Ora taglia la pasta in tanti pezzetti e lavorali con il mattarello o con la macchina per la pasta fino a ottenere una sfoglia sottile. Dopodiché piega ogni sfoglia almeno 3 o 4 volte, poi tagliala a strisce larghe almeno 1,5 cm. Infine aprile e stendile su un panno asciutto, cospargile di farina e lasciale riposare.

Preparazione delle fettuccine di farina di castagne con sugo di cipolle

1) Per preparare la ricetta delle fettuccine ti occorreranno circa 85 minuti. Dopo aver fatto la pasta in casa concentrati sul sugo. Fai tostare le noci in forno alla temperatura di 170° per almeno 10 o 12 minuti, poi insaporiscile con l’olio extravergine d’oliva e il sale prima di triturarle.

2) Fai tostare le fette di guanciale di maiale o di rigatino in una padella antiaderente e lasciale dorare senza alcun condimento. Nel mentre metti a cuocerela fettuccine di farina di castagne.

3) Intanto che la pasta cuoce, taglia le cipolle e aggiungile al guanciale insieme alla maggiorana. Lascia cuocere per 15 minuti fino a farle caramellare e aggiungi un mestolo di acqua di cottura della pasta. Una volta pronta, scola la pasta e saltala a fuoco basso insieme al sugo di cipolle, poi servila con il trito di noci e il guanciale sbriciolato.








 
Oggi 23 Ottobre
Ieri 22 Ottobre
21 Ottobre
20 Ottobre
19 Ottobre
18 Ottobre
17 Ottobre
16 Ottobre

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it