Lunedi 17 Dicembre 2018
Venerdì

7
Dicembre 2018

Aforisma:

Si diventa vecchi quando i rimpianti superano i sogni (Voltaire)

Sant' Ambrogio Vescovo e dottore della Chiesa


Treviri, Germania, c. 340 - Milano, 4 aprile 397

Aveva scelto la carriera di magistrato – seguendo le orme del papà, prefetto romano della Gallia – e a trent’anni si trovava già ad essere Console di Milano, città che era allora capitale dell’Impero.
Così, quel 7 dicembre dell’anno 374, in cui cattolici e ariani si contendevano il diritto di nominare il nuovo Vescovo, toccava a lui garantire in città l’ordine pubblico, e impedire che scoppiassero tumulti.
L’imprevedibile accadde quando egli parlò alla folla con tanto buon senso e autorevolezza che si levò un grido: «Ambrogio Vescovo!».

E pensare che era soltanto un catecumeno in attesa del Battesimo! Cedette, quando comprese che quella era anche la volontà di Dio che lo voleva al suo servizio. Cominciò distribuendo i suoi beni ai poveri e dedicandosi a uno studio sistematico della Sacra Scrittura.
Imparò a predicare, divenendo uno dei più celebri oratori del suo tempo, capace di incantare perfino un intellettuale raffinato come Agostino di Tagaste, che si convertì grazie a lui.

Da Ambrogio la Chiesa di Milano ricevette un’impronta che si conserva ancor oggi, anche nel campo liturgico e musicale. Mantenne stretti e buoni rapporti con l’imperatore, ma era capace di resistergli quand’era necessario, ricordando a tutti che «l’imperatore è dentro la Chiesa, non sopra la Chiesa».
E quando seppe che Teodosio il Grande aveva ordinato una violenta e ingiusta repressione a Tessalonica, non temette di esigere dal sovrano una pubblica espiazione. Dicono che al termine della sua vita abbia confidato: «Non ho paura di morire, perché abbiamo un Signore buono!».
Alla sua Chiesa lasciava un ricco tesoro di insegnamenti soprattutto nel campo della vita morale e sociale.

Quizzando:

 Secondo la tradizione, lo sport del rugby, da dove prese il nome?



Soluzione al quiz di ieri:

Qual è la capitale dell'Oman?


R: Mascate

Oggi avvenne:


1965: Il Papa cattolico Paolo VI, dopo 911 anni, inizia il processo di riconciliazione con la Chiesa ortodossa.
Tutto avviene tramite una dichiarazione comune letta contemporaneamente in un incontro pubblico nell'ambito del Concilio Ecumenico Vaticano II a Roma ed in occasione di una cerimonia speciale a Costantinopoli.


 
Fiera degli Oh Bej! Oh Bej

Il 7 dicembre del 374 Ambrogio divenne vescovo: è da allora che, ogni anno, si festeggia il Santo patrono di Milano.
 
Milanesi, credenti o non, festeggiano il Santo stando a casa da lavoro. I più religiosi possono prendere parte alla messa in onore del Santo che si tiene nella basilica. Per la gente comune, invece, viene inaugurata la Fiera degli Oh Bej! Oh Bej!
 
La fiera si svolge ogni anno intorno al Castello Sforzesco e prevede la presenza di oltre 350 espositori: fra giocattolai, pasticceri, librari e artigiani, i milanesi si aggirano per le bancarelle cercando il perfetto regalo di Natale.
 
Non mancano, inoltre, i venditori di caldarroste e di vin brûlé: un brindisi al patrono di Milano, in questo caso, è d’obbligo!







 
Oggi 17 Dicembre
Ieri 16 Dicembre
15 Dicembre
14 Dicembre
13 Dicembre
12 Dicembre
11 Dicembre
10 Dicembre

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it