Lunedi 17 Dicembre 2018
Giovedì

8
Febbraio 2018

Citazione:

Finché il colore della pelle di un uomo sarà più importante di quello dei suoi occhi sarà sempre guerra. (Bob Marley: "War")

San Girolamo Emiliani (Miani) Fondatore

Venezia, 1486 – Somasca di Vercurago, Lecco, 8 febbraio 1537

Fondatore della Società dei Servi dei poveri (Somaschi), Girolamo Emiliani si dedicò a malati, giovani abbandonati e al riscatto delle prostitute.
Nato a Venezia nel 1486, intraprese la carriera militare. Nel 1511, in prigionia, maturò la vocazione, similmente a sant'Ignazio ferito a Pamplona. Consacratosi a Dio nel 1518, si prodigò in una carestia e in un'epidemia di peste a Verona, Brescia, Como e Bergamo.

Qui, nel paesino di Somasca, nacque l'ordine di chierici regolari.
Essi intuirono il ruolo di promozione sociale delle scuole e ne aprirono di gratuite con un metodo pedagogico innovativo.
Il fondatore morì di peste nel 1537, mentre assisteva dei malati. Santo dal 1767, dal 1928 è patrono della gioventù abbandonata.
 

Quizzando:

Quale di questi musicisti non ha mai fatto parte dei Beatles?
Ringo Starr. Paul McCartney. George Harrison. Charlie Watts.


Soluzione al quiz di ieri:

Quanti sono i denti del giudizio?

R: 4

Oggi avvenne:


1971: Nella finanza USA debutta il NASDAQ, l'indice dei principali titoli tecnologici della borsa
Il suo valore iniziale è di 100 punti e raggiungerà il suo massimo storico di 5.132 nel 2000 all'epoca della bolla speculativa legata alle dot com


Il volo dell'Angelo

Il “Volo dell’Angelo” rappresenta uno degli eventi più attesi e antichi del Carnevale di Venezia.

Questa tradizione nasce intorno alla metà del ‘500, quando un acrobata turco riuscì nell’impresa di arrivare al campanile di San Marco, camminando su una corda tesa che partiva da un’imbarcazione situata nel molo della piazza e poi dal campanile giungere fino alla balconata del Palazzo Ducale per porgere degli omaggi al Doge. A seguito del successo di questa “impresa” (chiamata “lo svolo del Turco”), essa divenne una consuetudine del carnevale veneziano.

Nel corso del tempo, questa subì diverse variazioni, fino a prevedere il volo di un uomo dotato di ali, appeso con anelli ad una corda e fatto scendere lungo la fune a notevole velocità (da qui il termine poi “volo dell’angelo”). Tuttavia, nel 1759, a seguito di un grave incidente, questo tipo di volo venne vietato e sostituito con quello di una colomba di legno che, durante il suo tragitto dal campanile, lanciava sui festanti fiori e coriandoli.

Nel Carnevale di Venezia moderno, poi, si è deciso di inserire nuovamente anche il Volo dell'Angelo, nella versione del Volo della Colombina dove la Colombina viene sostituita da una donna vera e propria, opportunamente imbragata.






 
Oggi 17 Dicembre
Ieri 16 Dicembre
15 Dicembre
14 Dicembre
13 Dicembre
12 Dicembre
11 Dicembre
10 Dicembre

Iscrivi alla newsletter di Almanaccodioggi.it